Bancomat, gli sportelli in “fuga” dai territori. Ma ora si preleva nei negozi

Bancomat, gli sportelli in “fuga” dai territori. Ma ora si preleva nei negozi

640 380 Jacopo Peruzzo

Ben 90 Comuni del Lazio non hanno una filiale bancaria né un bancomat: di questi territori senza uno sportello per il prelievo di contante, due sono pontini. Una carenza che sta costringendo sia i commercianti che i cittadini di spostarsi di almeno 10 o addirittura 15 chilometri, prima di poter trovare un dispositivo per depositare e prelevare contanti.
Il fenomeno ha un nome: “desertificazione bancaria”, ed è tutt’altro che nuovo. Infatti, sono diversi anni che le banche si stanno ritirando dai piccoli Comuni, dove la gestione delle filiali e dei bancomat risulta troppo costosa e in buona parte sostituita dall’home banking e i servizi digitali.

La situazione nel Lazio e a Latina
Il Lazio è stata una delle regioni italiane più colpite da questo fenomeno, tanto che negli ultimi anni sono stati chiusi più di 800 sportelli. Per quanto riguarda Latina, nel territorio sono attualmente presenti 393 ATM per una popolazione residente di 565.840 persone. I Comuni completamente sprovvisti di bancomat, come già accennato, sono due, ossia Rocca Massima e Campodimele.
Una tendenza progressiva che è destinata anche ad accentuarsi in futuro, e che presenta una controindicazione, ossia quella di costringere i cittadini a lunghi spostamenti se necessitano del contante.

Prelevare nei negozi: è possibile
Se esiste un problema, esiste anche la rispettiva soluzione, se non più di una. E al netto delle modalità di pagamento telematiche, che ormai possono essere eseguite anche tramite smartphone, chi ha bisogno di prelevare contante a breve potrà usufruire anche di una comoda app con cui potrà farlo nelle attività commerciali.
Il servizio si chiama Just in Cash, è già disponibile in via sperimentale a Roma per i clienti di BNL e sarà aperto a tutti nel 2023 quando sarà rilasciata una App dedicata. I cittadini potranno prenotare tramite smartphone la cifra di cui hanno bisogno, scegliendo il negozio presso il quale ritirarla nella mappa dei punti vendita aderenti, che potranno essere qualsiasi – dall’alimentari al tabaccaio, dall’edicola alla pompa di benzina – purché il commerciante abbia aderito al network Just in Cash. Non si tratta di una formula di cashback e non è necessario fare un acquisto nel punto vendita per accedere al servizio. Proprio in questi giorni sono aperte le iscrizioni alla rete dei punti vendita per tutti i negozi del Lazio: è sufficiente visitare il sito Just in Cash e compilare il form di contatto per essere richiamati e avviare la procedura.
Aderendo al servizio, i negozianti potranno offrire un ulteriore servizio ai propri clienti e concittadini e incassare una commissione per ogni prelievo erogato.
«L’innovazione digitale – ha spiegato il Country Manager Italia di Just in Cash, Amedeo Cristofaro – per essere utile e vantaggiosa per tutti, deve prevedere soluzioni ad ogni livello, senza lasciare indietro nessuno e senza dimenticare le esigenze delle persone. È importante che accanto alla semplicità e alla libertà dei pagamenti e dei wallet digitali, esistano strumenti che permettano di scegliere il contante in modo sostenibile, tanto per le banche, quanto per i cittadini».

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.